martedì 26 maggio 2015

Ben&Howard - Pietro Gandolfi

Buongiorno lettori!
Cosa c'è di meglio in queste sere di temporali estivi che starsene a casa, sotto le coperte a leggere un horror davvero terrificante?

Titolo: Ben & Howard
Autore: Pietro Gandolfi
Serie: Cthulhu Apocalypse
Genere: Horror
Pagine: 98
Prezzo: € 0,99 (gratis per kindle unlimited)

Link per l’acquistoCLICCA QUI

Sinossi

Quella di Benjamin Falkner è una bella vita. Abita con la sua famiglia in una splendida casa nei boschi di Little Wood e per lui tutto è ancora magico. Possiede una grande passione per la lettura e la gioia tipica di un’età spensiera­ta.
E poi può contare su un compagno di giochi come Howard. A legarli c’è un’amicizia grande e sincera, più forte di tutto il resto, ma conterà ancora qualcosa quando l’esistenza del picco­lo Ben vedrà incombere una temibile minaccia esterna?
Cosa potrà contro un terrore tanto profondo da scon­volgere lui e la sua famiglia?



Recensione
Sono cosciente del fatto che inizio sempre le recensioni con una premessa, e questa volta, non sarà diverso. Ho già terminato Ben&Howard da un paio di giorni, ma fino a stamattina non ho avuto "il coraggio" di mettermi a scrivere la recensione. E' un libro che mi ha colpito molto, sia in positivo che molto in negativo. Fino a questa mattina non sono riuscita a far chiarezza nella mia mente e capire quale fosse veramente il mio parere a riguardo. So che il libro è ben scritto e che evoca delle immagini  talmente vivide nella mente dei lettori che forse preferiremmo non fossero mai state evocate. Per riuscire a digerire ogni pagina dovevo prendermi 10 minuti di pausa. Ben&Howard è  un climax, un climax ascendente per quanto riguarda il livello di terrore e orrore puro e discente per le possibilità che la vicenda migliori. Non so se mi sono spiegata, ma dalla prima pagina all'ultima le cose vanno sempre peggio. Non sono sicura che la sinossi sappia rendere bene il contenuto di questo libro, perché io stessa non mi sarei mai immaginata che dietro a quelle quattro parole si nascondesse qualcosa di simile. Posso facilmente dividere il libro in due metà lineari: nella prima sono descritti (come ho ribadito più in alto, in modo molto vivido) gli orrori, i soprusi e le cose più disgustose che possano succedere ad una famiglia. Dopo la prima metà libro volevo smettere di andare avanti, perché non si fa che scivolare sempre più in giù nella catena di violenze che questa famiglia sopporta. Mi sono domandata: chi mai vorrebbe leggere un libro del genere? ( e vi ricordo che state parlando con un'amante dell'horror in tutte le sue forme), però contemporaneamente lo trovavo spettacolare nella sua oscenità. La seconda parte del libro, per quanto sempre macabra e violenta mi ha un po' delusa. ATTENZIONE SPOILER: la scoperta finale di che cosa fosse davvero Howard mi ha fatta davvero sperare che ci fosse un senso per tutta quella violenza e tutto quel dolore, così ho sperato che Howard divorasse le tre figure con la maschera da pagliaccio che hanno violentato la famiglia, e così è stato. Dopo questo avvenimento, però, il finale cade quasi nel ridicolo. Secondo me si stacca troppo da quella che era stata la linea guida finora cadendo quasi nell'assurdo. Insomma, avrei fatto volentieri a meno delle ultime 10 pagine. 
Riassumendo: il libro è scritto molto bene, ma per quanto riguarda la trama non mi è piaciuta la piega che ha preso. Mi sento di dire che non consiglierei mai questo libro ad un lettore qualsiasi, forse ad un amante sfegatato del genere horror, giusto per sapere cosa ne pensa. 


Boccolo in su: La cruda realtà che sono in grado di evocare le parole dell'autore

Boccolo in giù: La rotta che prende il libro dopo la prima metà. Scavalcando i binari narrativi della prima parte.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...