domenica 2 agosto 2015

La congiura dei potenti - Carlo A. Martigli

Buongiorno, carissimi lettori!
È appena iniziato agosto e noi vogliamo proporvi un libro che ci ha appassionate davvero tantissimo e che vi consigliamo caldamente di leggere, La congiura dei potenti di Carlo A. Martigli.

Autore: Carlo A. Martigli
Casa editrice: Longanesi
Pagine: 340
Prezzo di copertina: 14,90 €
Ebook: 7,99 €
Link per l'acquisto: QUI

Sinossi
Worms, 1521. Costretto dall'imperatore ad abiurare le sue tesi eretiche, Lutero si rifiuta e difende la propria critica radicale alla decadenza della Chiesa di Roma. Esposto alle minacce più diverse, Lutero - grazie ad abili sotterfugi orditi a sua insaputa - trova rifugio presso l'uomo più potente della Germania e, probabilmente, dell'intera Europa. L'uomo è il banchiere Jacob Fugger, il "re di danari", l'artefice della carriera di tutti i potenti d'Europa, dal papa allo stesso imperatore. E Fugger ha molte ragioni per far sì che Lutero sopravviva e, soprattutto, che esegua la sua volontà... Ma a casa Fugger arriva anche un uomo dal passato tormentato e con un incarico segreto. L'uomo è Paolo de Mola e a ostacolare i suoi piani, e quelli del suo misterioso mandante, non saranno le rivolte contadine di Thomas Müntzer, né gli intrighi di potere. Sarà l'amore, quello proibito e clandestino per la bella e giovane moglie di Fugger, Sibylle... È il momento in cui la Chiesa da un lato e Lutero dall'altro devono scegliere tra il potere e il popolo. Sceglieranno entrambi il potere. È il momento in cui il potere assume la forma non delle armi né della fede, ma quella che dura ancor oggi: quella del denaro. È il momento in cui, per Paolo de Mola, diventare uomo significa combattere contro tentazioni e forze sconosciute.


Recensione
Un romanzo ben fatto, in cui verità storica e finzione si intrecciano, sconfinando con maestria l'una nell'altra.
Un romanzo in cui tradimenti, intrighi e oscure passioni sono alla fine purificati dalla potenza dell'amore.
In un mondo e in un tempo corrotti e crudeli, nei quali gli uomini si muovono e agiscono vivendo la loro vita quasi costretti a recitare una parte, volenti o nolenti, per mantenere il potere o per compiacere - senza rischiare la propria vita - i grandi della storia, Carlo A. Martigli è riuscito a creare personaggi vividi e credibili.
All'inizio del XVI secolo, in un'epoca di grandi sconvolgimenti religiosi, politici e sociali, i potenti della terra devono fare i conti con un uomo che inventa il moderno capitalismo, intuendo la vera natura del potere: il denaro. E tutti, fino a imperatori e papi, ne saranno soggiogati, facendosi sedurre dal suo fascino.
Martigli descrive con precisi dettagli storici il gioco dei potenti e di una Chiesa corrotta che, se messi di fronte alla scelta tra potere e ricchezza da una parte e popolo e povertà evangelica dall'altra, scelgono il potere. Ma l'amore rimane per sempre nel cuore degli uomini, capace di cambiare le storie personali e la Storia dell'umanità.


Boccolo in su: ottima la capacità di intrecciare, mantenendo sempre la suspense, realtà storica e finzione narrativa, tanto da far sembrare perfettamente plausibili i personaggi inventati

Boccolo in giù: non tutti i personaggi presenti nel romanzo sono tratteggiati con la stessa profondità e precisione

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...