mercoledì 9 dicembre 2015

Dralon - M. C. Willems

Buon pomeriggio, carissimi lettori!
Finalmente anche qui a Milano siamo entrati ufficialmente in clima natalizio, e cosa c'è di meglio che leggere un buon libro nell'atmosfera creata dalle lucine dell'albero e dalle candele, che illuminano tutta la casa? È proprio così che oggi ho terminato Dralon ed ecco qui la mia recensione.




DRALON
di M. C. Willems

CASA EDITRICE: Youcanprint Edizioni
GENERE: Fantasy per ragazzi
PAGINE: 264
PREZZO DI COPERTINA: 15,00 €
ebook: 2,99 €
Link per l'acquistoQui
blog: Qui

SINOSSI

La famiglia Moffet è una famiglia come tante. Conduce una vita semplice e tranquilla in una graziosa casetta a due piani nei sobborghi di Londra... questo, fino a quando non riceve, per mano di uno strano postino, un misterioso pacco che la catapulterà, senza volerlo, in un mondo sconosciuto e fantastico; un mondo al contrario, popolato da bastoni e ciottoli parlanti, scarpe che danno il benvenuto, custodi di sasso, lampade e calderoni magici, indovini burloni e fiammiferi urlanti in grado di svelare strade segrete. Un magico e avventuroso viaggio che porterà i protagonisti a scontrarsi contro malvagie forze oscure e a percorrere gli impervi sentieri del cambiamento e della crescita interiore.






RECENSIONE
C’è solo una parola per descrivere questo libro: magico! Proprio in tutti i sensi, però: è magico sia per il mondo incantato, gli oggetti parlanti e gli stregoni, sia per quello che trasmette a chiunque lo legga. Ho amato ogni singolo personaggio di questa storia – come lo gnomo della lampada, la dottoressa Odilde Costalbine o lo strampalato postino Frido Mortimer Grimalion, con il suo ironico accento tetezco – ma, soprattutto, mi sono innamorata dei tre protagonisti: di Peter per la sua intelligenza e la sua maturità, di Michael per la sua simpatia e della piccola Kate per quell’ingenuità tipica dei bambini. Anche l'ambientazione, che si divide tra il mondo contrario e Londra, mi ha fatta impazzire - ovviamente in modo positivo (vi dico solo che la villetta dei bambini mi ha subito ricordato la famosa casa della famiglia Banks, in Viale dei Ciliegi, 17. Sì, sto parlando proprio di quella di Mary Poppins).
Dralon è un libro che è stato capace di farmi tornare bambina, di farmi credere ancora una volta nella magia e di permettermi di andare in paesi incantati, per affrontare avventure piene di draghi, gargoyle, muri parlanti, bocche della verità e demoni. Devo ammettere che la quantità di personaggi presente nel libro inizialmente mi ha un po’ spiazzata, ma la cosa bella è che le loro storie, alla fine, si intrecciano tutte in modo perfetto.
Beh, penso di aver scritto tutto ciò che volevo dire in queste poche righe, quindi… aspetto il prossimo capitolo con ansia!


Boccolo in su: assolutamente l’ultimo capitolo del libro (leggete Dralon e poi ditemi se non siete d’accordo con me)

Boccolo in giù: se fossi stata nella scrittrice, avrei evitato di mettere i disegni, perché, secondo me, potrebbero frenare l’immaginazione dei ragazzi che leggono il libro

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...