mercoledì 16 settembre 2015

Don't judge a book by its movie - Rubino Rosso





Salve a tutti, oggi inauguriamo finalmente la nostro rubrica Don't judge a book by its movie / Non giudicare un libro dal suo film parlando di Rubino Rosso (titolo originale: Rubinrot) film basato sul primo capitolo della Trilogia delle gemme di Kerstin Gier.

Titolo originale: Rubinrot
Lingua originale: Tedesco
Paese di produzione: Germania
Anno: 2013
Durata: 122 min

Voglio precisare due cose prima di iniziare:

# Questa recensione conterrà alcuni SPOILER.
# Per chi fosse interessato alla recensione (senza spoiler) del primo capitolo del libro la trova QUI





Vi rivelo che per ora ho letto solo il primo capitolo della trilogia delle gemme ovvero RED (Rubino) e metà del secondo capitolo BLUE (Zaffiro). Dopo aver finito il primo libro ero così entusiasta che mi sono lanciata subito a cercare il film e devo dire che, con non poche difficoltà, sono riuscita a trovarlo online. Le difficoltà che ho riscontrato sono dovute dal fatto che il film è una produzione tedesca del 2013 ed è arrivata in Italia su TimVision solamente nel Dicembre 2014. Non  essendo un "grande colosso americano" in pochi hanno avuto l'occasione di vederlo e quindi la sua disponibilità online è scarna.
Detto questo ho visto il film, e sono stata felicemente sorpresa in positivo dalla produzione cinematografica tedesca (alla quale, devo ammettere, ero estranea). E' un bel film, realizzato molto bene e davvero godibile. Ottimi effetti speciali: curati ma non troppo esagerati da cadere nel trash. La scelta del cast è stata ottima perché può considerarsi lo specchio delle descrizioni dell'autrice e quindi, non si discosta dall'immaginario del lettore. Purtroppo, come in ogni film, molte cose sono rese nei minimi dettagli, velocizzate e sintetizzate per non rallentare la narrazione (l'incontro di Gwendolyn con il Conte è veramente breve e poco incisivo, quando invece dovrebbe essere una delle scene principali) però nel complesso l'ho trovato davvero ben fatto. Oltretutto alcuni avvenimenti sono invertiti temporalmente, l'incontro di Gwendolyn con il Conte avviene dopo il suo incontro con Lucy e Paul che invece conclude il primo libro (ironico per un film che parla di viaggi nel tempo). Questa inversione di eventi non la considero un fattore negativo, da semplicemente un altro punto di vista alla storia.

Devo però sottolineare una grande pecca: il film spoilera molto gli altri due libri e questo mi ha un po' delusa perché mi aspettavo, essendo il film del primo capitolo, ed a maggior ragione, conoscendo il fatto che stanno già mettendo in cantiere il secondo capitolo, che dividessero bene la narrazione dei tre film come nei tre libri. Io sono caduta nell'errore di vederlo prima di aver finito la trilogia, ma consiglio a chiunque fosse interessato a leggere i libri di guardarlo dopo aver letto tutti i libri.

In conclusione questo film ha rispettato gli standard che il libro richiedeva, quindi lo promuovo con successo e confermo che potete giudicare il LIBRO dal suo FILM!

ALCUNE DIFFERENZE (ATTENZIONE SPOILER):
  1. L'alleanza Fiorentina viene citata solamente nel secondo libro e la sua funzione viene scoperta solo nel terzo. 
  2. La scena di Gwendolyn che cade dall'osservatorio mentre cercano le profezie con Gideon non c'è nel libro anche perché Gideon ottiene le profezie in un viaggio nel passato da Paul
  3. Gwendolyn può vedere i fantasmi e i demoni fin dalla nascita (infatti per questo nessuno le ha mai creduto in famiglia e Charlotte l'ha sempre presa in giro) mentre nel film sembra sviluppare questa capacità solo dopo i primi sintomi del gene del viaggiatore.
  4. Nel primo libro, quando sono nel confessionale della chiesa, Gideon e Gwendolyn si danno il loro primo bacio, mentre nel film sembra che tornino nel presente prima di poterlo fare.
  5. Nella trilogia della Gier Gwendolyn ha due fratelli: Nick e Caroline, nel film però, è presente solo Nick.
  6. Nel primo libro Gwendolyn non incontra mai suo nonno "da vecchio" quando torna nel passato (nel film lo farà in uno dei suoi primi viaggi non controllati dal cronografo), ma succederà solo nel secondo libro e incontrerà suo nonno poco più che adolescente. 
  7. Nei film Gideon sottrae un foglio cifrato a suo zio Falk, grazie al quale scoprirà le vere profezie  tenute nascoste dal conte, mentre nel libro il foglio viene trovato da Gwendolyn in un libro, sotto consiglio del nonno, e saranno Leslie e il fratello di Gideon a decifrarle. 
Vi lascio con una foto degli attori scelti per interpretare i personaggi principali nel film:


Da sinistra: Leslie, Gwendolyn, Gideon e Charlotte







Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...