mercoledì 9 marzo 2016

Don't judge a book by its movie: Shadowhunters - Città di ossa

Buongiorno Readers!
Ho pensato e ripensato per parecchio tempo se fare o meno questo post. Ultimamente mi sono appassionata alla saga di Shadowhunters e sto leggendo tutti i libri, per questo, purtroppo, non ho molte recensioni da proporvi in questo periodo se non quelle della saga della Clare. D'altro canto però, come saprete se seguite attivamente il blog, non ho pubblicato recensioni sulla saga di Shadowhunters, dal momento che è una saga davvero molto conosciuta. Così dopo giorni a riflettere ho pensato di farvi un post su Shadowhunter per la rubrica Dont' judge a book by its movie. Ebbene si, voglio parlarvi di Shadowhunters- Città di ossa il film.


SHADOWHUNTERS-CITTA' DI OSSA

TITOLO ORIGINALEThe Mortal Instruments - City of Bones 
REGISTA: Harald Zwart
anno: 2013
durata: 130 min
tratto daCittà di Ossa di Cassandra Clare  
PRODOTTO DA: Sony Pictures Entertainment 

SINOSSI
Nell'odierna New York un'adolescente come tante altre di nome Clary Fray scopre di essere discendente di una linea di Shadowhunters, guerriere cacciatrici di streghe impegnate a eliminare i demoni da questo mondo. Quando la madre di Clary scompare, la ragazza si unisce a un gruppo di giovani Shadowhunters in un avventuroso viaggio attraverso la metropoli che le permetterà di incontrare mostruose creature e di misurarsi con incredibili magie.




Comincerei dicendovi che a me il film non è dispiaciuto, ed è stato il motivo per il quale ho iniziato a leggere la serie, sebbene sia cosciente, soprattutto adesso che ho letto i libri, che ci sia qualche pecca qua e là. Per quanto riguarda la trama del film, ricalca molto il libro di Città di Ossa, con qualche piccola differenza, gli ambienti sono stati interpretati nel migliore dei modi, l'Accademia è davvero bellissima, così come l'hotel DuMort. Ciò che visivamente mi è piaciuto di più è come è stato strutturato il portale.

PERSONAGGI/CAST

Lily Collins / Clary: l'ho trovata perfetta, è riuscita a rendere meno odioso il suo personaggio (non come la MacNamara ma di questo parleremo in un altro post).

Jamie Campbell Bower / Jace: L'attore non mi fa impazzire fisicamente, mi sono sempre immaginata Jace molto più bello anche perchè la Clare lo descrive come "un angelo" però devo dire che è riuscito ad interpretare molto bene la personalità del personaggio.

Lena Hadley / Jocelyn: fantastica, malgrado le poche battute è riuscita a cogliere pienamente la personalità e l'essenza della madre di Clary

Aidan Turner / Luke: Anche la scelta di quest'attore è stata perfetta, sia dal punto di vista fisico (che è esattamente uguale a come lo descrive la Clare) che da quello caratteriale.

Robert Sheehan / Simon: La scelta migliore. Nessuno avrebbe potuto interpretarlo meglio. Il nevrotico Simon è uno dei miei personaggi preferiti.

Jemima West / Izzy: Non capisco in generale perchè ai fratelli Lightwood abbiano dato un ruolo così marginale nel film, forse è per questo che l'attrice che interpretava Izzy non è stata in grado di rendere sullo schermo il personaggio che ho amato tantissimo. Izzy è molto più una dura e molto più appariscente. Jemima West l'ho trovata molto "smorta".

Kevin Zegers / Alec: un'altra scelta di casting che non mi è piaciuta. Veramente deludente come Alec.

Jared Harris / Hodge
: mi piace tantissimo l'attore, che ha anche interpretato Moriarty in Sherlock Holmes con Robert Downey Jr. e sapevo che sarebbe stato un Hodge perfetto. Anche se, come sappiamo dai libri, Hodge dovrebbe avere la stessa età di Jocelyn e Valentine, mentre l'attore è palesemente più vecchio. Nonostante ciò ha saputo rendere perfettamente il personaggio dell'eterno numero due, l'eterno uomo che vive nella paura e si nasconde fra i libri, sottomesso dalla sua vincolante maledizione.

Jonathan Rhys-Meyers / Valentine: Amo Jonathan, davvero, ma proprio come Valentine non ci siamo mi dispiace. Valentine è descritto come un tipo elegante, super intelligente, fisicamente ben messo, con una forte personalità in grado di ammaliare chiunque parli con lui. Invece nell'interpretazione di Rhys-Meyers Valentine sembra un cocainomane dei bassi fondi con i rasta. PER ME E' NO!


TRAMA: DIFFERENZE FILM LIBRI

Come sottolineavo nell'introduzione la trama si attiene sostanzialmente a quella che è la trama del libro, con qualche piccola differenza.

- Nel libri Clary scopre di "essere speciale" perché vede per la prima volta Jace e gli altri Cacciatori al Pandemonium (locale che frequentava spesso). Nel film a condurla al Pandemonium per la prima volta è un runa che comincia a visualizzare nella sua mente, simbolo che la vista (ovvero la capacità di vedere il mondo nascosto) le sta cominciando a tornare e che, quindi, Jocelyn la dovrà portare ad una nuova seduta di cancellazione della memoria da Magnus Bane. Molti fan si sono ribellati a questa scelta narrativa, ma a me è piaciuta di più che la semplice spiegazione del libro.

- Un anticipazione rispetto al libro è il fatto che Clary sappia disegnare le rune. Capacità che si scopre solo nel secondo libro Città di Cenere.

- Nel libro Simon beve un cocktail durante la festa da Magnus e si ritrova trasformato in un topo, dopo di che viene rapito dai vampiri per un malinteso. Nel film Simon viene solo stordito dal cocktail e viene rapito dai vapiri perchè vogliono attirare Clary in trappola e impossessarsi della Coppa Mortale. In realtà ai vampiri non interessa assolutamente la coppa mortale.

- Inoltre scopriamo solo nel secondo capitolo della saga che Simon si sta trasformando in un Vampiro, mentre nel film ciò è esplicitato dal fatto che Clary vede il morso di un vampiro sulla schiena di Simon senza tra l'altro dire niente o chiedere niente a nessuno... wtf??

- Cosa che personalmente non mi è per niente piaciuta è stata la scelta di voler disintegrare il cliffhanger che avvolge i primi tre libri della saga in mezza battuta scarsa. Svelando con la breve battuta di Hodge ATTENZIONE SPOILER: "Se gli dici che sono tutti e due figli tuoi, gli spezzerai il cuore" il centro propulsore dell'intera saga e, inoltre, non dando ulteriori specifiche di come, allora, tutti i punti si unissero nel rappresentare Jace come figlio di Valentine. 



CURIOSITA'

- Le riprese si svolsero principalmente a Toronto, ma anche a Hamilton e New York
- Inizialmente Jace doveva essere interpretato da Alex Pettyfer, che però rifiutò (peccato, personalmente lo avrei preferito come Jace)
- La sceneggiatura fu riscritta dopo che l'autrice della serie dette il suo parere negativo
- Jamie Campbell Bower ha iniziato ad allenarsi circa tre mesi prima delle riprese
- Clary ha 15 anni, ma hanno scelto un'attrice più grande per rivolgersi ad un pubblico più adulto
- In origine era la Warner Bros. ad avere i diritti per Shadowhunters.

In conclusione questo libro, mio malgrado, non può essere giudicato dal suo film che purtroppo è stato troppo frettoloso nel rivelare alcuni fatti cardini di questa saga.
Voi avete visto il film/letto la saga? Quali sono le vostre opinioni? Il prossimo post, sempre a tema Shadowhunters, riguarderà la serie televisiva che è iniziata a Gennaio per la ABC.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...