mercoledì 30 marzo 2016

Recensione anteprima: Splendi più che puoi - Sara Rattaro

Buongiorno, readers
Domani Jo ed io andremo a un evento promosso dalla Garzanti, in cui incontreremo Sara Rattaro, autrice del libro di cui vi voglio parlare oggi. Prima di iniziare, però, vorrei ringraziare tantissimo - appunto - la casa editrice, perché ci ha permesso di leggere Splendi più che puoi in anteprima (il romanzo, infatti, uscirà nelle librerie domani): per noi vuol dire davvero tanto.


SPLENDI PIÙ CHE PUOI
di Sara Rattaro

CASA EDITRICE: Garzanti
collana: Narratori Moderni
PAGINE: 222
PREZZO DI COPERTINA: 16,40 €
EBOOK: 9,99 €
data di pubblicazione: 31 marzo 2016
LINK PER L'ACQUISTO: Qui

SINOSSI
L'amore non chiede il permesso. Arriva all'improvviso. Travolge ogni cosa al suo passaggio e trascina in un sogno. Così è stato per Emma, quando per la prima volta ha incontrato Marco che da subito ha capito come prendersi cura di lei. Tutto con lui è perfetto. Ma arriva sempre il momento del risveglio. Perché Marco la ricopre di attenzioni sempre più insistenti. Marco ha continui sbalzi d'umore. Troppi. Marco non riesce a trattenere la sua gelosia. Che diventa ossessione. Emma all'inizio asseconda le sue richieste credendo siano solo gesti amorevoli. Eppure non è mai abbastanza. Ogni occasione è buona per allontanare da lei i suoi amici, i suoi genitori, tutto il suo mondo. Emma scopre che quello che si chiama amore a volte non lo è. Può vestire maschere diverse. Può far male, ferire, umiliare. Può far sentire l'altra persona debole e indifesa. Emma non riconosce più l'uomo accanto a lei. Non sa più chi sia. E non sa come riprendere in mano la propria vita. Come nascondere a sé stessa e agli altri quei segni blu sulla sua pelle che nessuna carezza può più risanare. Fino a quando nasce sua figlia, e il sorriso della piccola Martina che cresce le dà il coraggio di cambiare il suo destino. Di dire basta. Di affrontare la verità. Una verità difficile da accettare, da cui si può solo fuggire. Ma il cuore, anche se è spezzato, ferito, tormentato, sa sempre come tornare a volare. Come tornare a risplendere. Più forte che può.
Sara Rattaro è un'autrice amata dai lettori italiani e di tutta Europa. Nel 2015 ha vinto il prestigioso premio Bancarella per il suo romanzo Niente è come te, che ha conquistato i librai e la stampa più autorevole. Con Splendi più che puoi riesce di nuovo a sorprendere e a emozionare. Una storia profonda in cui dal dolore fiorisce la speranza. In cui l'amore fa male, ma la voglia di tornare a essere felici è più potente di tutto. Perché non c'è ferita che non possa essere rimarginata.



RECENSIONE
Splendi più che puoi è un libro che tutti - indistintamente dal sesso - dovrebbero leggereÈ una storia che coinvolge e commuove, che se da una parte fa sentire impotenti di fronte al problema della violenza domestica, dall'altra sprona chiunque lo legga a fare qualcosa per impedire che le donne soffrano.
Sara Rattaro ha avuto il coraggio (perché, secondo me, è proprio questo quello che ci vuole) di scrivere la storia di Emma, vicenda tratta da una storia vera, che è in grado di far riflettere: quante volte al telegiornale sentiamo di donne uccise dai propri compagni, mariti o padri e quante volte, nonostante tutto, non diamo il giusto peso a queste notizie? Splendi più che puoi ci porta con i piedi per terra e ci rende consapevoli del fatto che, nonostante non sia successo a noi o a una nostra conoscente, la violenza sulle donne sia un problema attuale e che sia più vicino di quanto si possa pensare.
Emma è una donna forte, anche se - confesso - in alcuni momenti ho pensato che fosse pazza a restare ancora, giorno dopo giorno, con un uomo che non la rispettava, che la picchiava e non le permetteva di avere contatti con il resto del mondo; pensavo che, se fossi stata nei suoi panni, alla prima occasione avrei preso mia figlia e avrei chiesto aiuto a qualcuno, ma probabilmente non è così semplice come si crede. Insomma, se ci si trova in quella situazione (e spero di non trovarmici mai), penso sia più facile a dirsi che a farsi.
Avrei voluto che l'autrice si soffermasse maggiormente sulle ragioni che hanno spinto Marco a comportarsi in quel modo, perché nel libro i motivi sono solo lontanamente accennati; inoltre, penso che sarebbe stato interessante conoscere qualcosa di più della loro vita "di coppia" e non: per esempio, altri particolari del periodo in cui Emma e Marco erano fidanzati o una spiegazione più approfondita sul rapporto tra Marco e suo padre e tra Marco e Martina, quando lei era piccola. Inoltre, nella sezione che parla degli avvenimenti dal 1990 al 1996 ci sono davvero tanti salti temporali (in una pagina Martina è appena nata, in quella dopo ha già tre anni e poche pagine dopo ancora ne ha già cinque): penso sia così per il desiderio dell'autrice di voler narrare solo i fatti principali e di rendere il romanzo meno pesante, ma mi sarebbe piaciuto che il tutto fosse spiegato con più calma.
Nonostante questo, però, è un libro che consiglierei davvero a tutti e, quindi, non mi rimane che dargli quattro libricini.




Boccolo in su: la storia che viene raccontata e il modo in cui viene raccontata (con uno stile molto conciso e diretto) fa riflettere e fa capire quanto il problema della violenza domestica sia attuale e vicino a noi

Boccolo in giù: penso che ci siano troppi salti temporali

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...